Cerca nel sito:
 

Operai
Prestazioni CCNL

(Normativa estratta dal C.C.N.L. vigente)

Trattamento economico per le ferie e gratifica natalizia

Con riferimento all'art. 18 del CCNL 20 maggio 2004 la percentuale complessiva spettante ai lavoratori per ferie e gratifica natalizia è fissata nel 18,5% da calcolarsi sugli elementi delle retribuzioni di cui al punto 4 dell'art. 24 del CCNL 20 maggio 2004 per tutte le ore ordinarie effettivamente prestate e sul trattamento economico per le festività di cui al punto 3 dell'art. 17 del citato CCNL.

L'importo che deve essere accantonato presso la Cassa Edile è pari al 14,20% computato sulla stessa retribuzione lorda su cui si calcola il 18,5% previsto dall'art. 18 del CCNL 20 maggio 2004.

Tale trattamento economico spetta al lavoratore anche durante l'assenza per malattia, malattia professionale ed infortunio, nei limiti della conservazione del posto, e verrà assolto dall'Impresa con effetto liberatorio mediante versamento alla Cassa Edile delle seguenti percentuali di accantonamento (allegato F del CCNL 20 maggio 2004).

Accantonamento Lordo   
Accantonamento Netto

Giornate di carenza INPS e INAIL

18,5%
14,2%
Dal 4 giorno di malattia in poi
18,5%
14,2%
Dal 4 al 90 giorno di infortunio o malattia professionale
7,4%
5,7%
Dal 91 giorno di infortunio o malattia professionale in poi
4,6%
3,6%

La Cassa Edile accrediterà le ore ordinarie contrattuali ai fini del diritto a tutte le prestazioni obbligatorie e facoltative erogate.
Per le festività di cui al punto 3 dell'art. 17 del CCNL 20 maggio 2004, la retribuzione dovuta al lavoratore è composta dagli elementi di cui al punto 4 dell'art. 24 del CCNL.
Gli importi come sopra accantonati saranno corrisposti dalla Cassa Edile agli aventi diritto alle scadenze e secondo le modalità stabilite dal Comitato di Gestione della Cassa Edile medesima.

Trattamento in caso di malattia
Trattamento economico contrattuale a norma dell'art. 26 del CCNL 20 maggio 2004.
Il trattamento è corrisposto direttamente dall'Impresa ai lavoratori mese per mese e deve essere assoggettato ai contributi assicurativi, previdenziali ed alle ritenute di legge.
Il trattamento è dovuto dall'Impresa agli operai non in prova nei limiti della conservazione obbligatoria del posto prevista dal CCNL.
Il trattamento è calcolato su base convenzionale mediante applicazione dei seguenti coefficienti previsti dal CCNL 29 gennaio 2000:

a) per il 1 , 2 e 3 giorno nel caso la malattia superi 7 giorni ... 0,5495
b) per il 1 , 2 e 3 giorno nel caso la malattia superi 14 giorni ... 1,0495
c) dal 4 al 20 giorno, per le giornate indennizzate dall'INPS ... 0,3795
d) dal 21 al 180 giorno, per le giornate indennizzate dall'INPS ... 0,1565
e) dal 181 giorno al compimento del dodicesimo mese, per le sole giornate non indennizzate dall'INPS ... 0,5495

Il trattamento erogato, esclusi i contributi assicurativi e la parte di coefficiente relativa ai riposi annui non più accantonati alla Cassa Edile, è rimborsato dalla Cassa Edile solamente alle Imprese iscritte ed in regola con i versamenti mensili dovuti.

Trattamento in caso di infortunio sul lavoro o di malattia professionale

Trattamento economico contrattuale a norma dell'art. 27 del CCNL 20 maggio 2004.
Il trattamento è corrisposto direttamente dall'Impresa ai lavoratori mese per mese e deve essere assoggettato ai contributi assicurativi, previdenziali ed alle ritenute di legge.
Il trattamento è erogato dall'Impresa agli operai non in prova nei limiti della conservazione obbligatoria del posto prevista dal CCNL 20 maggio 2004.
Il trattamento è calcolato su base convenzionale mediante l'applicazione dei seguenti coefficienti previsti dal CCNL 20 maggio 2004

a) dal 1 giorno successivo al giorno dell'infortunio o dalla data di inizio della malattia professionale e fino al 90 giorno di assenza ... 0,2538 (in vigore dal 1 novembre 2004)
b) dal 91 giorno in poi ... 0,0574.
Il trattamento erogato, esclusi i contributi assicurativi e la parte di coefficiente relativa ai riposi annui non più accantonati alla Cassa Edile è rimborsato dalla Cassa Edile solamente alle Imprese iscritte ed in regola con i versamenti mensili dovuti.

Assegno per anzianità professionale edile

Trattamento contrattuale a norma del Regolamento dell'Anzianità Professionale Edile
(allegato C al CCNL 20 maggio 2004).

L'erogazione agli eventi diritto è effettuata entro il 1 maggio di ciascun anno.
L'operaio matura l'Anzianità Professionale Edile quando in un biennio possa far valere almeno 2100 ore, computando a tale effetto le ore ordinarie prestate, le ore di assenza dal lavoro per malattia indennizzata dall'INPS, le ore di assenza per infortunio o malattia professionale indennizzate dall'INAIL nonchè 88 ore di assenza per congedo matrimoniale e 104 ore per ogni mese intero di servizio militare di leva che il lavoratore dovrà opportunamente documentare.

Ciascun biennio scade il 30 settembre dell'anno precedente quello dell'erogazione.
In caso di abbandono definitivo del settore, dopo il raggiungimento del 60 anno di età ovvero a seguito di invalidità permanente i cui esiti non permettono la permanenza nel settore, all'operaio che ha maturato la prestazione per Anzianità Professionale Edile, la stessa, a richiesta, è erogata anticipatamente.

Assegno in caso di morte del lavoratore
(a carico del fondo per l'Anzianità Professionale Edile)

Trattamento contrattuale a norma dell'allegato C del CCNL 20 maggio 2004
REQUISITI: Aver percepito almeno una volta o maturato Anzianità Professionale Edile.
DOMANDA: Da presentare alla Cassa Edile da parte degli aventi diritto.
DOCUMENTI:
a) certificato di morte;
b) situazione di famiglia;
c) atto notorio da cui risulti che non vi è stata separazione tra i coniugi se il richiedente è la moglie;
d) atto di nomina del tutore ed autorizzazione a riscuotere in presenza di figli minori.

Assegno per invalidità permanente assoluta
(a carico del fondo per l'Anzianità Professionale Edile)

Trattamento contrattuale a norma dell'allegato C del CCNL 20 maggio 2004.
REQUISITI: Aver percepito almeno una volta o maturato Anzianità Professionale Edile.
DOMANDA: Da presentare alla Cassa Edile da parte degli aventi diritto.
DOCUMENTI:
a) certificato INPS o INAIL dal quale risulti l'invalidità permanente assoluta;
b) certificato rilasciato ai sensi degli Accordi vigenti, dalle altre Casse Edili presso le quali il lavoratore è stato iscritto.

Orario Ufficio

Gli uffici della Cassa Edile Pratese sono a disposizione delle imprese e dei lavoratori 
Dal lunedì al venerdì :
mattino : dalle ore 9,00 alle ore 13,00 pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 18,30